Patek Philippe: calendario semplice e fasi lunari

9ed9d9ce8d46d570524d9b4be3cc084f

Patek Philippe: calendario semplice e fasi lunari

 

La prima menzione di un orologio astronomico con il calendario si ha nel 1364 e indicava inoltre, nei diversi quadranti che lo componevano, la posizione dei vari pianeti conosciuti all’epoca. Era chiamato “Astrario”, ed era stato fabbricato a Padova da Giovanni Dondi. Si trattava di un orologio con planetario geocentrico, dato che all’epoca si credeva che la terra fosse al centro dell’universo e che i cinque pianeti conosciuti, compreso il sole, gli ruotassero intorno.

Le funzioni del calendario, furono per parecchi secoli, la complicazione più in uso negli orologi da tasca. Negli orologi da petto dal XVI alla fine del XVII secolo e in seguito, verso il 1690 circa, negli “oignon” di tipo francese. In Inghilterra, dove l’orologeria era più affermata, orologi con indicazioni del calendario erano prodotti sia per il mercato locale sia per quello olandese. Questo tipo di orologio era sovente corredato da indicazioni astrologiche, come l’astro del giorno o i segni zodiacali. Orologeria e metafisica hanno spesso condiviso insieme paure e ossessioni, speranze e aspettative.

Alla voce “calendario”, sul dizionario della lingua italiana si legge: sistema di suddivisione del tempo in periodi costanti (anno, mese, giorno), stabiliti in base a fenomeni astronomici. In orologeria molti definiscono impropriamente “orologio con calendario”, un orologio che oltre all’indicazione della data, indica per esempio il giorno della settimana o le fasi della luna. Nelle descrizioni che abbiamo stabilito con chiarezza come indicare il calendario per evitare malintesi che potrebbero creare confusione. Possiamo quindi definire le complicazioni in questo modo:

  • 5035-2doppia data: con l’indicazione della data e del mese, oppure della data e dei giorni della settimana
  • tripla data: con l’indicazione della data, del mese e del giorno della settimana
  • calendario semplice: quando oltre alla tripla data sono indicate le fasi della luna
  • calendario perpetuo: quando l’orologio è munito di meccanismo che indica la variazione dei mesi e tiene conto dell’anno bisestile, sia che l’indicazione sia o non sia visibile sul quadrante. Un orologio che indica la luna, lo si definisce un orologio astronomico, poiché rappresenta le fasi di un astro, questo quando, sia corredato o no del calendario lunare che è di 29 giorni e mezzo.

5036-1g-patek-philippe-annual-calendar-white-gold-bracelet-preowned
La Patek Philippe ricca di una grande esperienza nella produzione di orologi con complicazioni, in particolare da tasca, ha commercializzato già nel 1928 una piccola serie di orologi da polso con calendario semplice, utilizzando movimenti di 11”’ e 12”’, montati in casse rotonde in platino, oro giallo e oro bianco. Furono prodotti anche modelli con cassa “tortue”.

Nel 1996, Patek brevetta e lancia la referenza 5035, orologio con calendario annuale senza fasi della luna, nel 1998 la referenza 5036/1 con fasi della luna.





Osvaldo patrizzi collecting patek philippe